lunedì 6 gennaio 2014

Steampunk

Adesso vi racconto come è nata la linea "Steampunk".
Smonto sveglie, orologi... trovati ai mercatini. Adoro questi ingranaggi di ottone.
Comincio a montarli sulla copertina dei miei libri
... poi chiedo a mio figlio quattordicenne: "Ti piace?"
"Uh, bello!" fa lui "In perfetto stile steampunk!"
...
"Come?" chiedo io, allibita quanto ignorante sul significato di questa parola inglese.
"Sì, steampunk... hai presente i meccanismi un pò fantastici, il fumo, Londra... un po' '800?"
...
Sono senza parole! Per essere uno che tocca con cautela i libri di storia per non esserne contaminato mi sembra piuttosto preparato sull'argomento... e una scintilla di orgoglio materno mi si accende, per un secondo, in fondo al cuore... salvo scoprire pochi istanti dopo che tanta cultura gli deriva da un videogioco... non certo dalla scuola!


Comunque il nome mi piace e decido di organizzare tutta una linea
con questo soggetto. Eccola...






Tutti rigorosamente con parole inerenti il "tempo".


Sono in produzioni anche altri soggetti... ma questa è tutta un'altra storia!




A presto... e buona Befana a tutte!


Monica



15 commenti:

  1. Ciao e buon anno!!!!Sono senza parole, trovo sempre ispirazione e cose interessanti nel tuo blog, ma questa idea è veramente super. Queste creazioni sono adorabili!!!!

    RispondiElimina
  2. Ho anch'io degli orologi smontati, senza saperlo sono pronta per lo
    steampunk, buono a sapersi!

    RispondiElimina
  3. sono veramente spettacolari.

    RispondiElimina
  4. Grande Monica! emitico tuo figlio....!
    bellissimi!!!

    RispondiElimina
  5. Magnifica invenzione! I libretti sono un tuo pezzo fortissimo e la bravura con cui li realizzi è sempre stupefacente! Grande Monica! ...e ringrazia tuo figlio: eheh, ho appreso una nuova parola :-)

    RispondiElimina
  6. Complimenti a te per la nuova linea e al figlio adolescente che ti ha "illuminata"!Lascia perdere la fonte, l'importante è che ogni tanto hanno qualcosa da insegnarci anche loro!!
    Baci Silvia

    RispondiElimina
  7. Adoro i tuoi libricini e mi piacciono un sacco gli ingranaggi... quindi stupendi**

    RispondiElimina
  8. esatto si chiama proprio così questa tecnica, ci sono creative che fanno cose magnifiche con gli ingranaggi. I tuoi libretti sono fantastici realizzati meravigliosamente bene!!!

    RispondiElimina
  9. Amo quello stile da sempre!! Gli ingranaggi evocano un non so che di recondito e misterioso, come se nascondessero il senso di tutto. Bellissima la tua interpretazione. Anche io conservo qualche ingranaggio, magari prima o poi lo uso :)

    RispondiElimina
  10. Che sorpresa il tuo blog! Complimenti, sei bravissima e apprezzo tantissimo la ricerca di queste cose particolari e diverse dal solito! :)

    RispondiElimina
  11. Bellissimi tutti i libricini e bravo anche tuo figlio, pensa che io ho una spilla comprata tanti anni fà con tutti gli ingranaggi degli orologi o svegliette, e penso che sia ricoperta dalla resina trasparente. Ciao Giordana.

    RispondiElimina
  12. Ma che piacevole novità!!!!!Già mi piacevano molto i tuoi libretti...quest poi mi hanno conquistato davvero!!!!i

    RispondiElimina
  13. OOOhh che bello!Sono tornati i libricini che adoro tanto!E perdippiù in stile steampunk!!!Mi piacciono proprio tanto!Bravissima!

    RispondiElimina
  14. Che bell,Monica,tornare a vagabondare per blog dopo tanto tempo (troppo!!!Che nostalgia!) e trovarti proprio alle prese con lo steampunk -e coi libretti!!!!- che a me piace proprio un sacco.Ci sono anche parecchi film con questo stile,al momento mi viene in mente 'Il castello errante diHowl' di Myazaki...ora so che esistono anche i videogiochi😁!!

    RispondiElimina
  15. Amo questa tecnica..ultimamente sto prorio dentro a quel mondo particolare..sembra che sia in un altro pianeta..è tu con le tue miniature perfette ci stai benissimo!!!!!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...